Siti web su misura o template economici?

Negli ultimi anni l’evoluzione di alcuni noti CMS come WordPress, Prestashop e Magento hanno permesso a moltissimi imprenditori, appassionati e designer di pubblicare siti web, con funzionalità dinamiche, senza dover conoscere nulla, o quasi, di programmazione.

Sono oramai milioni i domini che ospitano soluzioni open-source e oggi grazie alla flessibilità e facilità di utilizzo di questi applicativi essere online in pochi click non è più un sogno.

La forza e la bellezza di un CMS risiedono principalmente in due aspetti:

  1. Un back-end (parte gestionale/amministrativa) stabile e sicuro;
  2. Un front-end (layout lato-utente) dall’aspetto accattivante.

In questo breve post vorrei concentrarmi sul secondo aspetto, ovvero il layout grafico.

Per venire incontro all’esigenze di clienti “low budget” sono nati i template, modelli grafici preconfezionati, che consentono di poter avere un sito dall’aspetto professionale spendendo in media dai 30 ai 50 dollari.

siti web su misura

Quando dovrei acquistare un template già pronto?

Premesso che questi modelli grafici hanno sicuramente senso di esistere ed è indubbio che si siano ritagliati una fetta importante del mercato, personalmente ritengo che si debba scegliere di utilizzarne uno solamente se:

  • Si desidera aprire un blog/sito personale.
  • Si vuole avere una presenza online immediata e non si hanno budget a disposizione per la costruzione di un sito professionale.
  • Si è un web designer alle prime armi e ci si fa pagare quel giusto per le piccole modifiche permesse dal template.

Quando invece evitare un template a favore di un design su misura?

Scrutando tutti i giorni codici HTML di diversi siti web (so benissimo che è un atteggiamento maniacale) ci si rende conto, e non ci si stupisce più, di quanti progetti là fuori siano delle semplici rivisitazioni di template acquistati. Purtroppo a volte si scopre in seguito, parlando con i clienti, che quei siti non sono nemmeno costati poco. Ecco se sei un web designer che si fa pagare cifre a tre zeri, smetti di fregare i tuoi clienti.

Se invece sei il titolare di un’attività e desideri iniziare il tuo percorso in rete con un’identità forte e soprattutto una struttura solida e flessibile nel tempo, la scelta di un design personalizzato è sicuramente la più indicata.

E’ pur vero che i template possono essere modificati, ma (c’è sempre un “ma”) ci sono alcune controindicazioni.

Se si tratta di modificare qualche colore, è tutto ok (a patto di volere un sito con lo stampino che potrebbe avere anche il tuo competitor), ma se invece le modifiche che desideri sono strutturali, allora preparati a dover pagare le ore di lavoro extra che il web designer ti fatturerà per mettere mano al codice del template.

Inoltre sei sicuro che quel template acquistato non si basi su una molteplicità di plugin che dovranno essere aggiornati a ogni nuova release della piattaforma, o degli stessi plugin, e che non andranno in conflitto tra di loro prima o poi? E se, ad esempio, fra un anno o due lo sviluppatore non aggiornasse più il codice, quali problemi potresti incontrare?

I template spesso, per riuscire a venire incontro a più esigenze possibili, hanno anche moltissime funzioni che appesantiscono non di poco il codice; quindi perché avere un sito web più lento e pesante se certe cose non ti servono?

In conclusione…

In quanto web designer che ama realizzare siti web da zero pensando che ogni elemento e riga di codice debba avere una sua funzione specifica, risulta ovvia la mia amichevole avversità verso i template preconfezionati.

La verità è che ognuno di noi deve compiere delle scelte che siano sensate per i propri obiettivi di business sul web, per questo è importante ricordarsi sempre che una macchina messa a punto come si deve, in gara sarà sempre più competitiva di una pre-assemblata del concessionario.

Scarica la guida

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Individua il motivo principale per cui non hai ancora sviluppato profitti interessanti attraverso il tuo sito e le tue campagne pubblicitarie.

Discussione

  1. elena ha detto:

    Ciao Alessio ho trovato il tuo articolo interessante ma manca di un concetto fondamentale anche alla luce delle recenti modifiche adottate da google riguardo l’indicizzazione, ovvero il cosiddetto “responsive” ormai funzione imprescindibile per un sito web al giorno d’oggi. Ci sono template html con funzioni già pronte ma con grafica più facilmente modificabile, molto più di cms wordpress o joomla o simili. Che ne pensi del loro utilizzo? Permettono di focalizzarsi di più sulla strategia di marketing risparmiando tempo in programmazione. Mi piacerebbe sapere la tua opinione.

Lascia il tuo contributo...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *