I siti web gratis sono migliori di quelli che costano poco

Se leggi questo articolo è perché con tutta probabilità sei alla ricerca di un modo per farti il sito gratis.

Nonostante tu sia capitato sul blog di una web agency — che campa grazie alla realizzazione di siti web — ti stupirò dicendoti che stai facendo la scelta giusta.

I siti web gratis sono migliori di quelli che paghi poco.

Se mi segui, ti spiego perché e come fare.

Nel mio settore, quello dei web designer, c’è una marea di gente che s’improvvisa.

È facile!

Basta smanettare un po’ con il computer e non ci metti molto a imparare come installare una piattaforma (tipo WordPress) e scaricare un template.

Ti rivendono questo servizio — che parliamoci chiaro è una banale successione di click sul mouse — come fosse web design.

Se scegli questo genere di soluzioni che paghi poco, quello a cui vai in incontro nel 90% dei casi è:

  • spendi 500 euro, o meglio butti 500 euro;
  • lo pseudo-professionista alle prime richieste di modifiche un po’ complicate va in crisi e ti molla
  • tu non hai la minima idea di come intervenire sul tuo sito
  • in generale le tue aspettative vengono miseramente disattese

Da che volevi comprare un sito a che hai acquistato un vero e proprio tormento.

E quanto tempo ed energie hai perso dietro a questo rapporto di collaborazione con uno pseudo-professionista?

È quanto valgono il tuo tempo e le tue energie?

Sicuro di aver risparmiato davvero?

Starai iniziando a pensare che tutta questa introduzione l’abbia scritta per dare qualche colpo basso alla concorrenza.

Ti sbagli, ti ho detto queste cose perché anche io l’ho fatto in passato.

Confesso.

Ammetto.

Sono colpevole.

Chiedo scusa.

Nel 1998, quando ho iniziato, l’agenzia per cui lavoravo vendeva siti web in Flash (un programmone per fare le animazioni) e dovevamo consegnare ogni singolo lavoro in due giorni.

Ripeto, due giorni.

Era una visione innovativa del design interpretato come catena di montaggio.

Te la faccio breve. Lavoravamo così:

  1. Registra dominio.
  2. Scarica template Flash.
  3. Metti logo, testi e foto del cliente.
  4. Fine.

I clienti hanno sempre ricevuto per quello che avevano pagato.

Non c’era truffa.

Anche tu ricevi per quello che paghi. Paghi poco, ricevi poco.

Ma a questo punto perché non smetti di pagare proprio del tutto?

Ecco cosa devi fare se vuoi avere un sito gratis

Numero uno devi superare il problema della registrazione dominio + installazione.

Tranquillo alla soluzione ci hanno già pensato diverse compagnie di hosting, che ti offrono dominio + WordPress per-installato. Eccone alcune:

Per una lista sempre aggiornata cerca su Google.

Paghi e hai quello che ti serve.

Numero due devi scegliere la grafica del sito. Ti svelo come fanno quelli che ti vendono un sito a 500 euro — ma so che alcuni chiedono anche di più.

La maggior parte va su Themeforest e ti compra un template — in WordPress si chiamano “temi” — al costo di 50 dollari.

Per i temi più venduti puoi acquistare un servizio di installazione oppure puoi trovare qualche smanettone che in 30 minuti — stando larghi — ti fa tutto.

Ma se vogliamo proprio risparmiare ovunque, ecco qua la guida ufficiale per installare un tema. È facile scarichi un .zip e carichi un .zip.

Terzo punto, la questione delle modifiche.

Devi sapere una cosa.

Oggi i temi che si scaricano hanno tutti dei pannelli di opzioni, dai quali puoi gestire in autonomia:

  • Caratteri (chiamati font)
  • Colori
  • Impaginati
  • Contenuti (testi e immagini)

Fai tutto in autonomia e se ti fai un sito gratis da solo non dovrai più subire:

  1. Una relazione con un non-professionista. Non so tu, ma io nel lavoro ho imparato che avere a che fare con chi non è competente porta solo casini e perdite di tempo.
  2. La fatica di rincorrere qualcuno per le modifiche. Il tuo uomo, i primi tempi tergiverserà un po’ e poi sparirà nel nulla.
  3. La sofferenza di non sapere come funziona il tuo sito perché la configurazione iniziale l’hai delegata a qualcun altro.

Inoltre se opti per un sito gratis, godrai dei seguenti vantaggi — porta pazienza sono amante delle liste:

  • Economico. Spendi solo per hosting e template.
  • Di gestione. Hai il pieno controllo del tuo sito. Avendoci smanettato tu personalmente fin dall’inizio.
  • Aggiornamento. Un domani che la grafica diventa vecchia, potrai modificarla seguendo la procedura che già conosci.
  • Formativo. Hai iniziato un percorso che ti porterà a capirne sempre un po’ di più di come funziona il tuo sito.
  • Semplicità. Modificherai le parti del tuo sito senza dover saper nulla di codice.

Tutto molto interessante, ma perché mi stai dicendo questo?

Adesso esco allo scoperto e ti rivelo quali sono le vere intenzioni che si celano dietro questo post, apparentemente assurdo.

Sarai d’accordo con me che è un po’ strano il fatto che un web designer ti racconti come evitare di essere pagato.

Ma vedi.

La realtà è che se i professionisti vogliono difendere il loro lavoro è importante che i clienti come te, smettano di buttare i soldi.

Non dare soldi a me o a nessun altro se stai cercando un sito gratis.

Non entro nel merito della tua scelta, ma se lo desideri — magari per iniziare o per questioni di budget — fallo da solo o con un minimo di aiuto. Se le aziende continuano a buttare soldi in siti che non servono a nulla, il settore va a carte e quarantotto.

Penso di averti regalato qualcosa con questo post (già che siamo in tema di gratis) quindi permettimi di ripetere il concetto.

Se vuoi un sito gratis, ottimo. Fallo da solo.

Se vuoi un sito che porti risultati, individua il professionista giusto e studiate insieme come applicare una strategia nel modo corretto.

Sicuramente più di qualcuno se la prenderà a male per questo post.

Pazienza.

Non si può sempre nascondere la verità, per raccattare quattro spicci.

Tanto poi il regime dei minimi o peggio la ritenuta d’acconto finisce — messaggio ai naviganti.

P.S. La qualità e l’efficacia si pagano e tanto. Allo stesso tempo è anche giusto che gli imprenditori sappiano come farsi le cose da soli o con un semplice aiuto e non essere raggirati ogni volta.

P.P.S Il sito gratis te lo puoi fare da solo — messaggio rivolto a chi non ha letto il post e ha scrollato fino in basso.

Scarica la guida

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Individua il motivo principale per cui non hai ancora sviluppato profitti interessanti attraverso il tuo sito e le tue campagne pubblicitarie.

Discussione

    Lascia il tuo contributo...

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *