Google AdWords

Adwords è il sistema di annunci pubblicitari, messo a disposizione da Google per quegli inserzionisti che hanno scelto internet come media per diffondere una propria campagna. Google pubblicizza i siti degli inserzionisti sulla propria rete di ricerca e sui siti partner.

Gli scopi per i quali si deve pensare a Google Adwords sono principalmente due:

  1. Migliorare la visibilità del proprio brand.
  2. Acquisire nuovi clienti o adesioni a proprie iniziative.

Si pagano solo i risultati

Il sistema si rivolge soltanto a coloro i quali sono realmente interessati alla proposta pubblicitaria e, quindi, addebita soltanto l’interesse reale del potenziale cliente. Gli annunci infatti appaiono soltanto quando un utente effettua una ricerca con le parole chiave impostate per la campagna. Google non impone un budget pubblicitario, ma si ha la totale discrezionalità su quanto sostenere economicamente. E’ possibile destinare anche pochi euro al giorno e la campagna può iniziare da subito a prendere vigore generando risultati (ROI – Return on investment).

La gestione professionale di una campagna

Un pregio di AdWords è che si tratta di un sistema equo. Non è colui il quale paga di più che si impone nelle posizioni più alte delle pagine di ricerca, ma chi ha saputo creare un annuncio con il ranking migliore, ovvero il punteggio di qualità che viene assegnato da Google all’annuncio stesso, alle chiavi di ricerca utilizzate, ai contenuti cui l’annuncio è linkato. A seguito di tutte queste componenti, quando l’utente avvia una ricerca su una certa parola chiave, AdWords confronta gli annunci ad essa pertinenti, premiando per così dire il migliore. E’ dunque evidente che, sebbene AdWords sia di facile utilizzo per l’utente che naviga, diventa di difficile comprensione e gestione da parte dell’inserzionista. Utilizzare AdWords senza conoscerne i meccanismi e la filosofia significa spesso spendere soldi inutilmente.